Maria Francesca Gagliardi

 

LUX VIDE RACCONTA
Il podcast altro non è che un nuovo modo di raccontare e far arrivare le storie al grande pubblico e quindi è un contenuto che diventa fisiologicamente appannaggio di chi, di storie, si è sempre nutrito», racconta Maria Francesca Gagliardi, Responsabile del podcast e dello Scouting e diritti editoriali di Lux Vide.

La società è stata tra le prime realtà a scommettere sui podcast, prima in tandem con Rtl 102.5 da fine dicembre 2020, e poi in modo autonomo. La divisione è stata ideata e fortemente voluta dall’ad Luca Bernabei e, a differenza di altri, Lux Vide ha sposato un «approccio integrato», unendo audio e video. Un esempio è Apnea, girato in studio, mentre la parte di produzione e postproduzione è stata realizzata internamente per garantire un elevato standard di qualità, sia registico che visivo. Anche la tipologia di podcast è integrata alla linea editoriale: «Cerchiamo belle storie di qualità indipendentemente dal genere narrativo».

Tre le linee produttive: i podcast che accompagnano le serie in onda, come è stato per Leonardo; quelli che anticipano i titoli in lavorazione «dando il sapore di quello che sarà poi il contenuto tv»: e i contenuti autonomi dall’offerta on air, «storie originali, d’Italia e di italiani, legati alle nostre tradizioni e alla storia del Paese. Storie di coraggio e di speranza, come è d’altronde nella mission della Lux Vide».

Tra i progetti spiccano il podcast dedicato a Diavoli, che approfondirà i temi finanziari al centro della seconda stagione, e quello dedicato a Dante, in sei puntate, di Aldo Cazzullo, ispirato al suo A riveder le stelle (Mondadori). Uscirà il 25 marzo, per la Giornata Mondiale dedicata a Dante, e vede Alessandro Preziosi leggere alcuni canti della Commedia sullo sfondo della Cappella dei Pazzi, dove è allestita la mostra Dante – il poeta eterno di Felice Limosani, artista e autore visual.

«Portiamo in scena un contenuto culturale molto alto, ne manterremo l’eleganza e lo stile rendendolo attuale e divulgativo». Quanto alla struttura della divisione, «gli autori di riferimento sono Matteo Liuzzi e Niccolò Martin (Apnea), che da anni si occupano di contenuti audio e video e ora si sono specializzati nel podcast ». I podcast di natura più commerciale, i cosiddetti branded podcast, sono sviluppati in tandem con il reparto marketing e branded entertainment, guidato da Barbara Pavone, in collaborazione con Andrea Cuccaro. (FdA)

Lux Vide entra nel gruppo Fremantle, che diventa la realtà leader italiana della produzione indipendente di intrattenimento, cinema e serie tv.

Londra 3.3.22 – Fremantle, uno dei principali gruppi di produzione culturale e di intrattenimento al mondo, ha chiuso un accordo per l’acquisizione del 70 per cento di Lux Vide, società leader in Europa nella produzione televisiva. La famiglia Bernabei mantiene il controllo del restante 30 per cento.

Lux Vide è uno dei principali protagonisti della produzione del nostro Paese. Sin dalla sua nascita ha operato con una visione internazionale, diventando l’unica società italiana a vincere un Emmy con il film tv Giuseppe dalla serie Le storie della Bibbia. Tra i grandi successi di Lux Vide: Don Matteo, oggi alla sua tredicesima stagione, le serie iconiche Un passo dal cielo, L’Isola di Pietro, Che Dio ci aiuti, DOC, la serie tv con il più alto ascolto degli ultimi 15 anni, Blanca, il miglior debutto televisivo della passata stagione, Buongiorno Mamma, la serie più seguita di Mediaset negli ultimi 3 anni. Infine le grandi produzioni internazionali acclamate nel mondo quali I Medici, Leonardo e Diavoli, alla sua seconda stagione.

In seguito a questa acquisizione Fremantle diventa la realtà leader italiana della produzione indipendente di intrattenimento, cinema e serie tv.

Una realtà che – con l’ingresso di Lux Vide – negli ultimi 5 anni ha speso oltre 900 milioni di euro nel settore della produzione culturale in Italia, impegnando in maniera continuativa circa 1000 persone ogni anno, coinvolgendo oltre 10.000 professionisti l’anno, e producendo circa 1600 ore di contenuti originali negli ultimi 3 anni.

Le serie, i film e i programmi realizzati dalle società di Fremantle in Italia sono distribuiti in oltre 170 Paesi e contribuiscono in maniera rilevante alla promozione della storia, della letteratura e più in generale del patrimonio culturale italiano. Basta pensare – solo per citarne alcuni – all’Amica Geniale, ai Medici e a È stata la mano di Dio. Luca Bernabei si conferma come CEO alla guida della Lux, società fondata da Ettore Bernabei e Matilde Bernabei nel 1992. Il Presidente della Lux diventa Andrea Scrosati, Group COO e CEO Europeo di Fremantle, con Matilde Bernabei come Presidente Onorario e membro del CDA con deleghe.

Con l’acquisizione di Lux Vide, Fremantle consolida la sua presenza in Italia, dove il gruppo già opera con FremantleMedia Italia, Wildside e The Apartment, impegnate nell’ideazione e la produzione di programmi televisivi di intrattenimento, serie tv, film e documentari.

Fremantle in Italia produce programmi iconici tra cui X Factor, Italia’s Got Talent, The Voice Senior, ha firmato docuserie di successo come Veleno (premiata con un Globo d’Oro), e la più longeva soap italiana Un Posto al Sole. Wildside e The Apartment negli anni hanno firmato progetti internazionali venduti in oltre 170 Paesi tra cui The Young Pope (candidato a due Emmy e ai Golden Globe) e The New Pope di Paolo Sorrentino; L’amica Geniale di Saverio Costanzo; We Are Who We Are di Luca Guadagnino; Il Miracolo (Premiato due volte al Séries Mania) e Anna di Niccolò Ammaniti; commedie di successo come il titolo campione di incassi Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani; e pellicole d’autore selezionate in concorso ai festival di Cannes e Venezia come Vincere di Marco Bellocchio (vincitore di otto David di Donatello); Io e te di Bernardo Bertolucci; La Mafia uccide solo d’estate di Pif (un David di Donatello e un Oscar Europeo); Hungry Hearts di Saverio Costanzo (Coppa Volpi per il migliore attore e Coppa Volpi per la migliore attrice al Festival di Venezia) e, ultimo solo in ordine di tempo, È stata la mano di Dio di Sorrentino (Premio Mastroianni e Leone d’argento al Festival di Venezia e nominato all’Oscar come miglior film in lingua straniera).

Luca Bernabei ha dichiarato: “Con l’ingresso in Fremantle Lux Vide conferma la sua storica strategia di internazionalizzazione. Il rapporto pluriennale di fiducia con Andrea Scrosati favorirà la sinergia con le altre realtà del gruppo, nel mantenimento di una consolidata e unica linea editoriale. La famiglia Bernabei rimane alla guida della società fondata da mio padre Ettore, come azionisti, come manager, ma soprattutto come punti di riferimento per il nostro team creativo e produttivo. Team che ha realizzato negli anni i grandi successi della Lux Vide e che rimane compatto per garantire le sfide del futuro. Siamo tutti emozionati e felici di entrare a far parte di una famiglia ancora più grande, quella del gruppo Fremantle”

Andrea Scrosati ha dichiarato: “Il nostro è un business che si basa sulle persone, sulle idee, e sulla capacità di realizzarle al meglio. Siamo orgogliosi ed onorati che il team della Lux Vide abbia scelto di condividere con Fremantle la sua professionalità, i suoi progetti e la grande capacità di realizzarli. Non ho dubbi che dalla collaborazione tra questo team e i tantissimi talenti che sono la forza di Fremantle nasceranno progetti ancora più straordinari, capaci di coinvolgere il pubblico di tutto il mondo. Questa operazione conferma la scelta strategica di Fremantle di investire in Italia, nella comunità creativa di questo Paese e nelle sue eccellenze culturali. Un grazie particolare a Luca, Matilde e Roberto Bernabei, che della Lux sono padri e figli, per aver scelto di condividere con noi la loro passione e il loro gioiello”.

About FREMANTLE
Fremantle è una delle società leader a livello mondiale nell’ideazione, produzione e distribuzione di programmi di intrattenimento, serie tv, film e documentari e opera in 26 territori. Con una offerta che spazia dai più famosi format di intrattenimento (Too Hot To Handle, Family Feud, Game of Talents, Got Talent, X Factor) alle serie tv più amate a livello internazionale (L’amica geniale, The Young Pope, Mosquito Coast, The Investigation), fino agli imperdibili film e documentari pluripremiati e acclamati dalla critica (il film candidato agli Oscar® È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino, Arctic Drift, Veleno), Fremantle trasforma contenuti locali in successi globali. Fremantle è anche leader a livello internazionale nel digital e branded entertainment, con più di 480 milioni di follower distribuiti su 1.600 canali social e oltre 40 miliardi di visualizzazioni all’anno sulle varie piattaforme. Fremantle fa parte del gruppo internazionale RTL Group, a sua volta divisione del colosso editoriale Bertelsmann.